Presentation

Green is the New Black parte dall’idea e dalla necessità che il “Green” inteso come Sostenibilità nel senso più ampio del termine diventi la “tendenza” non del momento, bensì del futuro.
Mode si pone come obiettivo quello di diventare un punto di riferimento, iniziatore di questo “movimento” divenuto oramai necessario.
Green inteso come verde, come scelte di materiali, come facilità di gestione e manutenzione, Green inteso semplicemente come colore per rendere il messaggio forte, chiaro e ben riconoscibile.
Mode vuole dimostrare che un progetto attento alla sostenibilità in ogni suo aspetto, non prescinde dalle scelte architettoniche ed estetiche anzi, la sostenibilità diventa ponte e connessione tra il paesaggio circostante e l’edificio.

Il verde integra l’architettura ed al tempo stesso è elemento caratterizzante della stessa, non soltanto da un punto di vista estetico ma anche e soprattutto funzionale.

Green is the New Black è l’inizio di un “movimento” dove Sostenibilità ed Hospitality si fondono generando una visione di futuro concreta e rispettosa.

Materialboard progetto

Designer

Rizoma Architetture

“Nel rizoma non ci sono punti o posizioni, come se ne trovano in una struttura. (…) un rizoma non incomincia e non finisce, è sempre nel mezzo tra le cose, è inter-essere, (…) è muoversi tra le cose, rovesciare l’ontologia, destituire il fondamento, annullare inizio e fine: dalla molteplicità del pensare nasce [ogni] forma di vita”.
Gilles Deleuze – Félix Guattari

Lo studio Rizoma Architetture è stato fondato nel 2009, ha sede a Bologna ed è costituito da una struttura composta da un Project Manager, quattro Project Leader, sei architetti, due interior designers ed un social media manager. Rizoma Architetture ha un metodo di lavoro che non segue una struttura gerarchica, ritenendo che la creatività, l’innovazione e l’adattabilità, piuttosto che la stretta osservanza delle regole convenzionali, possano essere la chiave di lettura più efficace per leggere i fenomeni del mondo.
Come le radici rizomatiche delle piante, la struttura dello studio può contare su una fitta rete di collaboratori interni ed esterni: Rizoma Architetture è impegnato a lavorare in team, puntando in particolare sulla ricerca&sviluppo, sulle capacità dei giovani professionisti e sulla collaborazione con le aziende più innovative. Lo studio lavora allo sviluppo di progetti nel settore dell’hospitality e dell’housing, progetti di smart living e smart working.
Negli ultimi anni, lo studio è stato coinvolto in diversi progetti di interior design per strutture in grado di unire ospitalità, offerta di food&beverage, spazi per il lavoro e per il commercio. I progetti di Rizoma Architetture sono stati pubblicati in varie riviste e portali web internazionali, alcuni di essi hanno vinto premi e menzioni, in particolare il progetto di The Student Hotel Firenze ha vinto a Cannes il MIPIM Award 2019 nel settore Best Mixed-Use Development.

Giovanni Franceschelli

Architetto e fondatore di Rizoma Architetture, laureato presso la Facoltà di Architettura di Ferrara, postgradued presso Universitat Politecnica de Catalunya a Barcellona, direttore del dipartimento di sviluppo di green architecture e interior design all’interno dello studio professionale. Specializzato nella progettazione di Hybrid Ospitality, Student Housing, Cohousing e Coworking. Tenacemente curioso e cultore del dubbio, alla ricerca di soluzioni per la nuova socialità e per favorire le relazioni tra le persone.